Spedizione €3,99. GRATUITA con ordini superiori a 69€.

Chat

I 10 errori da evitare per salvaguardare la nostra pelle

Postato su

Categoria Semprebella

Autore semprebella

Ciao Bellezze,

A chi non è mai capitato di tralasciare  qualche “regola d'oro”,  e commettere uno o più errori, convinte di abbronzarci più velocemente e sperando nell'abbronzatura perfetta? Ma, come sappiamo, è molto importante prestare molta attenzione ai raggi solari per il nostro benessere e la nostra salute!



Vediamo i 10 errori da evitare per salvaguardare la nostra pelle:

1-No alle creme dell'anno scorso! Se è rimasta la protezione solare dell'ultima estate nell'armadietto, la si può "riciclare"? Meglio di no. Le creme solari durano in genere 12 mesi dall'apertura, e solo se conservate in condizioni ottimali. Sulle confezioni, comunque, sono riportati la data di scadenza oppure il numero di mesi di conservazione ottimale del prodotto dopo l'apertura, accanto al simbolo di un barattolo aperto,

2-Esporsi al sole prima di applicare la protezione. Sapevate che per ottenere una protezione sicura, è bene applicare i solari prima di esporsi al sole? Siamo abituate a ricordarci delle creme solari quando ormai abbiamo i piedi nella sabbia. L'ideale sarebbe applicare la protezione solare prima di indossare il costume almeno 30 minuti prima dell'esposizione ai raggi solari.

3-Applicare poco prodotto. Sicuramente è capitato a tutte l' “effetto zebra”, vero? Ci siamo ritrovate spesso ad applicare la crema in modo rapido, con veloci gesti circolari. Ma applicare poco prodotto risulta rischioso, poiché alcune zone della pelle rimangono prive di protezione e diventeranno inevitabilmente più arrossate rispetto ad altre. Per un’abbronzatura sana e uniforme, bisogna applicare una generosa quantità di prodotto su tutto il corpo.

4-Applicare la protezione solare una volta sola. È errore comune credere che una volta applicata, la pelle sia protetta per tutta la giornata.Dimenticarsi di rimettere la crema solare dopo il bagno, anche con un prodotto resistente all’acqua, potrebbe portare la pelle ad essere vittima dei raggi UV. Le gocce creano un effetto specchio e concentrano maggiormente l’azione dei raggi solari. Per questo è importante “rinnovare” l'applicazione della crema dopo un bagno o dopo alcune ore dalla prima applicazione.

5-Non usare il doposole. Dopo una giornata sotto al sole sentiamo il bisogno di una bella doccia rinfrescante e rigenerante. Ma non dimentichiamoci del doposole, necessario per riequilibrare lo stress causato non solo dai raggi solari, ma anche dalla salsedine e dalla sabbia. L’uso del doposole infatti calma e lenisce i rossori, previene le screpolature e rende l’abbronzatura più uniforme, luminosa e duratura (scopri di più sull'importanza del doposole).

6-Non mi serve la crema, sto sotto l'ombrellone. Anche quando siamo all'ombra riceviamo più del 50% di tutti i raggi ultravioletti, a causa del riflesso sulla sabbia e sull'acqua. È quindi necessario mettersi la crema sempre, persino quando riposiamo sotto all'ombrellone e quando il sole è coperto dalle nuvole.

7-Ci si abbronza solo nelle ore centrali della giornata. L'intensità maggiore dei raggi UV è tra le 11 e le 16, è vero, ma è sconsigliata l'esposizione al sole in questa fascia oraria, perchè si rischiano maggiormente scottature e tumori cutanei.

8-Se metti la crema ti abbronzi di meno. Falso!!! Ti abbronzi in modo più lento e graduale, ottenendo un colorito più resistente nel tempo e limitando i danni cutanei.

9-Qualsiasi crema va bene a tutti! NO!!! Conosci (e rispetta) il tuo fototipo(diverse tipologie di reazione al sole basate su colore della pelle, dei capelli e degli occhi). Sei del fototipo 1 se hai carnagione e occhi chiari, capelli rossi o biondi, efelidi; la mancanza quasi totale di melanina ti rende suscettibile a ustioni ed eritemi e devi limitare l'esposizione al sole. Il fototipo 2, carnagione chiara e capelli biondo scuro o castano chiaro, deve usare fattori di protezione totale; il fototipo 3, carnagione abbastanza scura e capelli castani, può usare una protezione medio-alta; per il fototipo 4 (carnagione olivastra, occhi e capelli neri) e il fototipo 5 (capelli crespi e occhi scuri, fototipo mediorientale) va bene una protezione media. Per il fototipo 6 (pelle nera) è comunque consigliata una protezione da bassa a media. Per tutti vale la regola di limitare l'esposizione nelle ore più calde.

10-Dimenticarsi dei capelli. I capelli appaiono spenti, secchi e disidratati? Perchè? Il sole, la salsedine e il cloro contribuiscono a far perdere colore e lucentezza ai capelli e a donar loro quell’aspetto spento e disidratato. Il segreto per prevenirlo? Proteggere i nostri capelli come facciamo per la nostra pelle. Protezione e riparazione sono gli ingredienti principali per una chioma luminosa e brillante!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo e invita le tue amiche ad entrare a far parte della comunity #semprebella.

#semprebella

Lascia un commento

Boxed:

Sticky Add To Cart

Font:

Conferma la tua email per ricevere un codice sconto da utilizzare sul tuo prossimo ordine!

Non visualizzare più questo messaggio